Comune di Erula
MyErula
ASSEGNO DI NATALITA' 2024
Apri
ASSEGNO DI NATALITA' 2024 | Comune di Erula

ASSEGNO DI NATALITA' 2024

ASSEGNO DI NATALITA' PER I BAMBINI NATI NEL 2022, NEL 2023 (SCADENZA IL 26 LUGLIO 2024) E NEL CORSO DEL 2024 (SCADENZA 31/12/2024).

Data di pubblicazione:
26 Febbraio 2024

UFFICIO SERVIZI SOCIALI

Contributo regionale a favore dei nuclei familiari residenti o che trasferiscono la residenza nei Comuni sardi con popolazione inferiore a 3.000 abitanti. Avviso pubblico per l’accesso al beneficio denominato “ ASSEGNO DI NATALITA’ “ di cui alla deliberazione della giunta regionale n. 28/22 del 9.9.2022.

IL RESPONSABILE DELL’AREA SOCIO-ASSISTENZIALE

RENDE NOTO

Che in esecuzione

  • della Deliberazione della Giunta Regionale n. 28/22 del 09.09.2022;

viene approvato il presente avviso per l’acquisizione delle domande per la concessione di contributi sotto forma di assegno mensile, a favore di nuclei familiari che risiedono o trasferiscono la residenza nei comuni con popolazione inferiore a 3.000 abitanti (alla data del 31 dicembre 2020), per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo nel corso del 2022, 2023 e nel corso del 2024 fino al compimento del quinto anno di età del bambino. Tali emolumenti saranno corrisposti nella misura di 600 euro mensili per il primo figlio nato e di 400 euro mensili per ogni figlio successivo al primo, a prescindere dell’ISEE del nucleo familiare.

Art. 1 - DESTINATARI

Possono presentare la domanda “assegno di natalità” i nuclei familiari, anche mono-genitoriali, ivi comprese le famiglie, per ogni figlio nato nel 2022, nel 2023 e a partire dal 01 gennaio 2024 fino al compimento del quinto anno di età del bambino o alla cessazione dell’affido qualora si verifichi prima del compimento dei cinque anni.

 

            Art. 2 - REQUISITI DI AMMISSIONE

I genitori destinatari dei benefici economici devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere cittadini italiani o di uno Stato membro dell’Unione Europea o di una nazione non facente parte dell’Unione Europea, in possesso di regolare permesso di soggiorno alla data di pubblicazione dell’avviso da parte del Comune beneficiario dei contributi;
  • essere residenti in uno dei Comuni della Regione Sardegna con popolazione inferiore a 3.000 abitanti alla data del 31 dicembre 2022;
  • avere trasferito la residenza da un comune con popolazione superiore ai 3.000 abitanti in uno con popolazione inferiore ai 3.000 abitanti e mantenerla, per almeno 5 anni, insieme alla dimora abituale, pena la decadenza del beneficio dalla data del verificarsi della causa di decadenza;
  • avere uno o più figli fiscalmente a carico, nati nel corso del 2022, del 2023 e nel corso del 2024 anche in adozione o affido preadottivo;
  • essere conviventi e coabitare con il figlio nato/adottato o in affido nell’anno 2022, 2023 e nel corso del 2024 nonché avere abituale dimora in uno dei comuni sardi aventi le caratteristiche per beneficiare dei contributi;
  • non occupare abusivamente un alloggio pubblico;
  • essere proprietari di un immobile ubicato nel nuovo Comune di residenza, o averne la disponibilità in virtù di un contratto di locazione, di comodato o altro titolo equivalente; l’immobile deve essere destinato a dimora abituale per l’intero periodo di godimento del beneficio;
  • esercitare la responsabilità genitoriale e/o la tutela legale.

 

La sopravvenuta carenza di uno dei predetti requisiti comporta la perdita del beneficio dalla data del verificarsi della causa di decadenza.

 

Art. 3 - MISURA E ATTRIBUZIONE DEL CONTRIBUTO

Il contributo è cumulabile con eventuali altre agevolazioni finanziarie aventi finalità similari ed è riconosciuto ai nuclei familiari aventi i requisiti indicati al punto n. 2, secondo i seguenti ammontari:

  • euro 600,00, mensili per il primo figlio nato cui si aggiungono euro 400 mensili per ogni figlio successivo al primo.

L’ammontare del contributo è determinato a decorrere dalla nascita del minore o dell’inserimento nel nucleo familiare nel corso del 2022, 2023 e 2024 e in proporzione ai mesi di residenza effettivi per i soggetti che la trasferiscono nei Comuni oggetto di agevolazione. Il contributo sarà riconosciuto anche negli anni successivi al 2022 e fino al compimento del quinto anno di età del bambino.

Il contributo è compatibile con altre misure, statali o regionali, di sostegno alla natalità.

Art. 4 - TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La domanda di contributo “assegno natalità” deve essere sottoscritta da entrambi i genitori; in caso di unico richiedente si dovrà dichiarare di aver effettuato la richiesta in osservanza delle disposizioni sulla responsabilità genitoriale. Pertanto, la domanda potrà essere presentata:

  •  dal genitore esercente la responsabilità genitoriale;
  •  dall’affidatario in caso di affidamento preadottivo;
  •  dal legale rappresentante del genitore, nel caso di genitore minorenne o incapace;
  •  dal tutore autorizzato dall’Autorità Giudiziaria ad incassare le somme a favore dei minori.

Le domande potranno essere presentate a decorrere dalla data di pubblicazione del presente avviso fino al 31.12.2024 per i nuovi nati nel corso del 2024 e 26/07/2024 per i nati nel corso dell’anno 2022 e 2023 presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Erula (consegna a mano). In alternativa alla modalità sopra detta, le istanze potranno essere inviate:

a) tramite PEC all'indirizzo: protocollo@pec.comunedierula.it

b) tramite lettera raccomandata A/R all'indirizzo: Comune di Erula – Via Nazionale, 35, 07030 e dovranno pervenire entro e non oltre il 31.12.2022.

Il modulo di domanda, predisposto dal Comune, sarà disponibile presso la sede del Comune e sul sito istituzionale.

Art. 5 - EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO AI BENEFICIARI

I contributi vengono erogati agli aventi diritto dal Comune di residenza che gestisce l’intervento, tramite accredito su un Iban indicato nel modulo di domanda e secondo gli importi indicati all’art. 3.

L’erogazione dell’assegno terrà conto dell’ordine cronologico di arrivo delle domande, previa verifica del possesso dei requisiti indicati all’art. 2, che dovranno essere mantenuti per tutta la durata di fruizione del beneficio.

In caso di accoglimento della domanda, il Comune dà comunicazione all’avente diritto e provvede ad accreditare l’assegno sul conto corrente bancario o postale indicato dai richiedenti all’atto dell’istanza.

Art. 6 - ESITO DEL PROCEDIMENTO

Dell’esito del procedimento verrà data notizia sul sito del Comune di Erula (www.comunedierula.it) mediante pubblicazione degli elenchi dei beneficiari e degli esclusi distinti per categoria. Per ciascun cittadino inserito nell'elenco, nel rispetto della normativa in materia di tutela dei dati personali di cui al D.Lgs. 196/03, sarà indicato esclusivamente il numero di protocollo assegnato all’istanza presentata. La pubblicazione sul sito assolve all’obbligo di comunicazione posto a carico dell’Ente dell’esito del procedimento per ciascuno degli interessati.

Art. 7 - ALTRE DISPOSIZIONI

Ai sensi del DPR 445/2000 le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l’uso di atti falsi previsti dalla legge sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e determinano la pronuncia di decadenza dai benefici eventualmente conseguenti il provvedimento emanato su tali basi. L’Amministrazione comunale procederà, ai sensi del D.P.R. N. 445/2000, ad idonei controlli, anche a campione sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rilasciate dai richiedenti il contributo. Il richiedente esprime altresì nella domanda il consenso scritto al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.Lgs. 196/2003.

Art. 8 - INFORMATIVA IN MATERIA DI PROTEZIONE DATI PERSONALI

Il trattamento dei dati forniti nell’istanza e nella documentazione ad essa allegata avverrà nel rispetto delle previsioni del Regolamento UE 2016/679 per le finalità specifiche della procedura di cui al presente avviso, per quelle ad esse connesse e collegate, e con le modalità di cui alla separata informativa ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del Reg. UE 2016/679

Il Titolare del trattamento è il Comune di Erula nella persona del Sindaco ed il Responsabile del trattamento dei dati è individuato nel Responsabile dei Servizi Sociali del Comune di Erula.

Art. 9 - PUBBLICITA’ DELL’ AVVISO E ALTRE INFORMAZIONI

Il presente avviso viene affisso all’Albo Pretorio on line ed è altresì reperibile sul sito web del Comune allindirizzo:WWW.COMUNEDIERULA.IT

Per maggiori informazioni sul presente avviso è possibile contattare l’Ufficio Servizi Sociali il Lunedi, Giovedì e Venerdì dalle 09.00 alle 13.00 al numero 079 575363;

Il Responsabile del Servizio

Marianna Fusco

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 24 Luglio 2024